CASALE MONFERRATO: 5 febbraio, ingresso libero: "LA POTENZA IGNEA E IL CENTRO BASALE"

Giovedì 5 febbraio alle ore 21,30 si terrà presso la Sede della Sezione di Casale Monferrato dell'Associazione Archeosofica di via Paleologi, 24, un incontro ad ingresso libero dal titolo: "LA POTENZA IGNEA E IL CENTRO BASALE".

Già a partire dall’antichità i filosofi e gli uomini di maggior statura spirituale e più recentemente gli psichiatri, gli psicologi, gli antropologi, i biologi e altri uomini di scienza, hanno cercato di individuare le ragioni più o meno coscienti delle attività che spingono noi esseri umani a vivere, a muoverci, cercando di investigare sulla forza che ci anima e che spinge al mantenimento della vita, della specie, attraverso riflessioni, studi,  ricerche, libri, cercando di alzare qualche velo sul misterioso senso della vita.

Se consideriamo i più grandi istruttori spirituali dell’umanità, questi hanno posto l’amore come punto cardine alla base del loro insegnamento, riuscendo a valorizzarne l’importanza e a promuoverlo per precise finalità. Per esempio in India Krishna, nato dalla Vergine Devaki e da Vasudeva, portò una nuova rivelazione, rinnovando la concezione decadente che gli indiani si erano fatti della Tradizione tramandata. Egli fu il fondatore di una nuova religione a carattere monoteista e indicò che la vera ascesi consisteva nell’amore verso Lui stesso e nessun altro Dio e nell’amore del prossimo (cfr. Gita 8:8-11). 

Teologia che venne ripresa e rilanciata da Gesù Cristo, i cui insegnamenti sono sempre stati incentrati nell’indicare la via per tornare a Dio, ponendo l’amore come cardine nell’ascesiIl più grande riformatore dell’animo umano e dell’umana sensibilità, Gesù Cristo ha mostrato quanto credesse nell’amore con la rinuncia alla sua stessa vita, indicando con forza che l’uomo e la donna sono fatti per l’amore: è la loro ragione d’essere, il motivo fondamentale della loro inquietudine, la molla più o meno cosciente delle attività che ci coinvolgono durante la nostra vita.

Durante l'incontro di giovedì 5 febbraio si parlerà di una Tradizione il cui eco si fa sentire ancor oggi nelle tradizioni popolari dei fuochi celebrati in occasione di alcune feste religiose come quella di San Giovanni Battista, celebrata il 24 giugno con fuochi d’artificio in molte città tra cui Torino, Genova, Firenze, Ragusa. Oppure altri eventi come lo scoppio del carro a Pasqua a Firenze. Per informazioni, telefonare al numero 0142.71319. 

L'articolo integrale lo potete leggere in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI