Martedì 30 maggio a Palazzo Cuttica incontro con la scrittrice Michela Tilli



L’Associazione SpazioIdea, la Libreria Fissore e l'Associazione La Voce della Luna, in collaborazione con OfficinaCittàSolidale, Circolo Provinciale della Stampa e con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Alessandria, presentano un ciclo di incontri letterari tutti al femminile, nell'ambito di un calendario variegato di incontri per il "Maggio dei Libri”.
A partire da martedì 9 maggio, e sino a martedì 30 maggio, si
alterneranno voci e volti diversi di scrittrici, a raccontare al pubblico le loro ultime fatiche letterarie. Tutti gli incontri sono a ingresso libero.
Per informazioni: www.facebook.com/Associazione-SpazioIdea; www.facebook.com/VoceLuna; www.voceluna.altervista.org; www.facebook.com/libreria.fissore

Ultimo appuntamento: Martedì 30 maggio, ore 18.00, presso Palazzo Cuttica (Via Parma 1), Michela Tilli presenta i suoi romanzi: “La vita sospesa” (Fernandel), “Tutti tranne Giulia” (Fernandel) e “Ogni giorno come fossi bambina” (Garzanti). Dialogano con l’autrice Barbara Rossi e Francesca Orzalesi.

Michela Tilli: è nata a Savona e vive a Monza con il marito e i due figli. Dopo gli studi in filosofia ha intrapreso la carriera di giornalista che ha poi lasciato per dedicarsi alla scrittura narrativa. È stata autrice per la TV e attualmente lavora per il teatro.


La vita sospesa: che effetto fa leggere un racconto e scoprire che il protagonista ci assomiglia in modo impressionante? Per Damiano Galaverna, medico quarantenne di successo che vive in un presente asettico senza ricordi e senza progetti, ritrovare la propria infanzia in un libro è sconvolgente. Chi si è preso la briga di mettere la sua storia nero su bianco, rievocarne i fantasmi e confessare verità che lui stesso non ha mai raccontato a nessuno?Non sarà difficile svelare il mistero, ma ormai il meccanismo perfetto che con tanta fatica Damiano aveva costruito si è inceppato. Mentre intorno a sé crollano le barriere che proteggevano la sua vita dalle vite degli altri, fanno irruzione nel suo spazio le persone più improbabili: un’odiatissima collega, una prostituta devota di una dea voodoo, la madre ostinata di un paziente. Persino chi credeva di conoscerlo bene comincia a guardarlo con occhi diversi, e tutto ciò lo obbliga a riflettere su se stesso.
L’uomo che si sentiva a suo agio solo nella divisa da chirurgo, a osservare la realtà attraverso un microscopio elettronico, e a impartire ordini perentori, si sorprende a girovagare per una Milano imbiancata dalla neve, silenziosa e quasi bella sotto un cielo color perla. Camminando in quella città magica e irreale, sotto la luce aranciata dei lampioni, riscopre l’entusiasmo che aveva da bambino e all’improvviso gli sembra di avere molto tempo a disposizione, come se l’alba si potesse prolungare all’infinito: «Si sentiva come se fino a quel momento avesse vissuto la vita di un altro, e ora fosse in procinto di riprendersi la sua, ma con calma, senza furia, come se la sua giusta dimensione fosse l’eternità».

Tutti tranne Giulia: Giulia non c’è più, ma la vita, quella degli altri, continua. Dicono che sembrava felice, che non era depressa, che non ne aveva motivo. Dicono che non le mancava niente. E allora perché? Forse è tardi per chiederselo, o forse c’è ancora qualcosa che si può comprendere.
Attraverso le vicende di chi resta – del marito che scopre che le altre donne sembravano più attraenti quando era sposato, dei figli ormai grandi che scendono a patti con la loro identità, dello psicoterapeuta che non l’ha capita abbastanza e del maresciallo che non crede al suo suicidio – emerge in filigrana la storia della protagonista, la grande assente, e delle ragioni che l’hanno portata a commettere un atto che potrebbe sembrare di disperazione, o forse di follia, o addirittura di assoluta libertà.

Ogni giorno come fossi bambina: I lunghi capelli di Argentina, un tempo corvini, ormai sono percorsi da fili argentei, ma i suoi occhi non hanno smesso di brillare. Perché Argentina, a ottant’anni, si sveglia ancora come fosse bambina. Ogni mattina attende con ansia quella sorpresa che le cambierà la giornata. Quella sorpresa che nasconde un segreto da non rivelare a nessuno. A scoprirlo è Arianna, che a sedici anni si sente goffa e insicura. È felice solo quando è circondata dai libri. Le loro pagine la portano lontana dai suoi genitori e dai compagni di scuola che non la capiscono. Essere costretta a fare compagnia ad Argentina è l’ultima cosa che avrebbe voluto. Ma quando Arianna fa luce sul mistero di quelle lettere che riescono a portare un sorriso sul viso della donna, tutto cambia. Qualcosa di forte inizia a unirle. Perché quelle righe custodiscono una storia e un ricordo d’amore. La storia di Argentina, ancora ragazza, e di Rocco che con un solo sguardo è stato capace di leggerle l’anima. La storia di un sentimento cresciuto sulle note di una poesia tra i viottoli e gli scorci di un piccolo paese. Un paese in cui Argentina non è più tornata. Ma Arianna è lì per darle il coraggio di affrontare un viaggio che la donna desidera fare da molto tempo. Un viaggio in cui scoprono che il cuore non smette mai di sognare, anche quando è solcato da rughe profonde. Un viaggio in cui scoprono che niente è impossibile, se lo si vuole davvero.




SAGGIO TEATRALE Scuola di Teatro I Pochi


Rassegna teatrale Chiostro in una notte di mezza estate, chiostro di Santa Maria di Castello. Estate 2017

La Compagnia Gli Illegali in collaborazione con il Chiostro Hostel and Hotel e l'Associazione di Promozione Sociale BlogAL propone la rassegna teatrale CHIOSTRO IN UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE, che si svolgerà da giugno a settembre 2017 presso il Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
Verranno presentati quattro spettacoli inediti, quattro nuovi spettacoli realizzati da persone della nostra città, una festa per il teatro locale, celebrata in un ambiente storico, affascinante, stimolante quale è il Chiostro di Santa Maria di Castello.
Vi aspettiamo lì, in questo ambiente da sogno, sotto lo sguardo delle stelle e della luna. Quattro chiacchiere con gli amici, il vostro posto preferito, una musica di sottofondo e nel momento di massimo rilassamento, una luce, un suono, una voce e tutto inizia…
La Compagnia Gli Illegali ringrazia il Chiostro Hostel and Hotel per l'ospitalità, il sostegno, e l'entusiasmo, l'Associazione di Promozione Sociale BlogAL per il costante supporto, la compagnia Cani da Compagnia per essere nostri partner in questo progetto, la Città di Alessandria e la Provincia di Alessandria per il patrocinio concesso alla manifestazione, Anna Piccini per la realizzazione del design grafico dell'iniziativa.

La rassegna inizierà venerdì 9 giugno e sabato 10 giugno con lo spettacolo AMERICAN SHITTING, regia di Luigi Di Carluccio, con Monica Lombardi, Roberta Ponticello, Elisabetta Puppo, compagnia Gli Illegali.
Venerdì 23 giugno e sabato 24 giugno la rassegna proseguirà con lo spettacolo CAFFE' NERO BOLLENTE di Angelo Repetto, regia di Angelo Repetto, con Francesca Mantelli, Sara Siri, Valentina Sivieri, Paolo Scepi, compagnia Cani da Compagnia.
Il terzo appuntamento della rassegna si terrà sabato 9 settembre con lo spettacolo BIOLOGIA DEL GUASTO, di Cecilia De Angelis, con Cecilia De Angelis e Gian Franco Cereda, con la partecipazione di Alberto Valentini.
La rassegna si concluderà sabato 16 settembre con lo spettacolo VIA MANZONI, FINO A QUI, di e con Massimo Brioschi, compagnia Gli Illegali.

La rassegna si svolgerà all'interno del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria.
L'inizio degli spettacoli è alle ore 21.15
Il costo di ogni singolo spettacolo è di 7€.
Ingresso gratuito per i minori di 14 anni.
Maggiori informazioni sul sito: http://www.illegali.it o attraverso la pagina facebook Gli Illegali.
Per informazioni e prenotazioni tel: 3351340361. Email: info@illegali.it

Autbiologic 28 maggio al PerlaNera


AUTBIOLOGIC
28 maggio 2017
dalle 10.00 alle 19.oo
v. Tiziano Vecellio 2
Alessandria

Nel cortile della PerlaNera i contadini, i produttori del bio, gli artigiani porteranno i loro prodotti per diffondere la cultura orizzontale dell'autoproduzione, contro lo spreco per il rispetto della terra e dei cicli vitali.



Elenco produttori Autbiologic 28 maggio 2017


Monica: monili

Le uova di Paola Finetti

Marcella: vestiti di recupero creativi

Matteo De Pietri: magliette serigrafate

Cà Spallone: Piante da giardino e da orto, sidro e pasticceria secca

Tiziana: artigianato decorativo

Clara: abbigliamento usato

Simone Longo: frutta e verdure dalla Sicilia

Ilaria da Pecetto: fave, piselli asparagini, zucchine, insalata, fragole, ciliegie, noci e nocciole

Enrico Scarsi da Acqui: erboristeria e prodotti con la canapa

I formaggi di capra da Ottiglio

Le farine e i risi del Vercellese

Urupia dal Salento: olio, taralli, olive e vino

Paolo Gambaudo: gioielli in bismuto

Casciana Orto: verdure

Antonietta: lavori all'uncinetto

Raphael: farine, formaggi e verdure da orto

Lombricoltura Clandestina: Humus di lombrico

Il vino di Cascina Buia

Gianoglio Margherita: Hobbistica per bambini di Casale

Famiglia Colera: esporrà prodotti realizzati da Sporko Sanchez E Ultra Naca., quali T-shirt , prodotti artigianali con materiali riciclati, cuscini, astucci, oggetti per la casa di vario genere, e ospiterà i manufatti degli amici Argentini di Taller Ardec : scialli, tappeti, e altri indumenti in lana purissima , realizzati a telaio con grande abilità da artigiani ipovedenti.


Nella giornata Enrico l'erborista ci farà vedere come si fa il latte di canapa e come produrre l'enfu (il formaggio di canapa)


La nostra mail: gas.perlanera@libero.it



Sabato 27 maggio alla libreria Fissore doppio appuntamento con le scrittrici Giuliana Gambuzza e Mavi Pendibene



L’Associazione SpazioIdea, la Libreria Fissore e l'Associazione La Voce della Luna, in collaborazione con OfficinaCittàSolidale, Circolo Provinciale della Stampa e con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Alessandria, presentano un ciclo di incontri letterari tutti al femminile, nell'ambito di un calendario variegato di incontri per il "Maggio dei Libri”.
A partire da martedì 9 maggio, e sino a martedì 30 maggio, si alterneranno voci e volti diversi di scrittrici, a raccontare al pubblico le loro ultime fatiche letterarie. Tutti gli incontri sono a ingresso libero.
Per informazioni: www.facebook.com/Associazione-SpazioIdea; www.facebook.com/VoceLuna; www.voceluna.altervista.org; www.facebook.com/libreria.fissore

Sabato 27 maggio, dalle ore 16.00, presso Libreria Fissore, spazio esterno, (Via Caniggia 20), le scrittrici Giuliana Gambuzza e Mavi Pendibene si raccontano e presentano i loro romanzi: “Una madre per sempre” (Robin edizioni) e “Le seduzioni del consueto”.

Giuliana Gambuzza: A tre anni davanti alla telecamera di papà recitava le poesie di Pascoli. A sei le sue. Dalle pagine del Quotidiano di Sicilia, ha esplorato la terra sicula, tra sprechi di denaro pubblico, consumi e impresa. Dalla Sicilia si è spostata a Milano per fare della notizia la sua professione. Dalla filosofia al giornalismo perché “l’opinione pubblica è sempre tardiva, la filosofia sempre prematura” e una giornalista filosofa potrebbe arrivare in orario.

Una madre per sempre: La sensazione che il racconto del suo passato non sia completo e gli album di foto in cui suo padre è sempre dietro l’obiettivo. È da questo che la giovane sposa Viviana parte per provare a ricostruire, come in un’inchiesta giornalistica, la storia della sua famiglia. Al di là delle incomprensioni e dei tradimenti, che cosa c’è dietro il divorzio che ha fatto di lei una bambina triste e poi un’adolescente anoressica e un’adulta immatura?
Il risultato sarà una serie di rivelazioni in cui il bene e il male si scambiano continuamente di posto. E i silenzi dimostrano di aver tessuto la trama ancora più dei fatti. Così il passato, a distanza di molti anni, arriverà a complicare anche il rapporto con il marito Paolo.
“Una madre per sempre” è, per un tratto, un romanzo a due voci, quella di Viviana e quella di suo padre Nino, che scorrono parallele, in un dialogo interrotto e mai veramente ripreso. Il dialogo tra un padre che si è lasciato mettere in un angolo e una figlia che è rimasta schiacciata da una madre ingombrante.

Mavi Pendibene: ex insegnante e scrittrice trasferitasi da Genova a Casaleggio Boiro. Personaggio straordinario e poetico come tutti i suoi libri.

Le seduzioni del consueto: Un breve viaggio attraverso gli oggetti, un volo tra i profumi, i colori e i suoni che attirano e suscitano simultaneità più lontane e profonde. Sullo sfondo la casa, sempre lei, che si materializza nei semplici oggetti quotidiani che popolano le pagine e diventa, ancora una volta, luogo di memorie, di sogno, di vita vissuta.  




“UNA CANZONE PER SOGNARE” EDIZIONE 2017 VENERDÌ 2 GIUGNO 2^TAPPA NUOVA BOCCIA (AL)




L’ Associazione Culturale di Musica & Spettacolo “Four Seasons”, presidente Giacomo Bartoluccio, nata per la realizzazione di manifestazioni ed eventi è lieta di presentare, allo scopo di scoprire e promuovere voci e volti nuovi nell’ambito della musica leggera, la manifestazione canora denominata “Una Canzone per Sognare” edizione 2017, ideata da Mario Mossuto, con la viva collaborazione di Radio City, Telecity 1 e 7Gold e con il patrocinio della Regione Piemonte, Provincia e Città di Alessandria.

Venerdì 2 giugno è in programma la 2^ tappa di “Una Canzone per Sognare” che si svolgerà presso la “Nuova Boccia” di Lungo Tanaro San Martino, 2 ad Alessandria a partire dalle ore 18.00.

Tanti gli ospiti per questa seconda serata: Shiela Palmas, Rosanna Mita e Michael Spezie, vincitori nelle rispettive categorie della passata edizione, big, over e giovani proposte, insieme a Giulia Maiolo, vincitrice della prima tappa di questa edizione nella categoria big, Michele Vitaliano, nella categoria over. Altri ospiti della serata, i cantautori Sergio Selvaggio e Agostino Poggio, il cantante Livio D’Alessio.

La Direzione Artistica a cura di Mario Mossuto, per le musiche Maurizio Fiorenza, la fotografia di Mauro Ricagno, presenta Beppe Viazzi.
         La serata sarà trasmessa da 7Gold e Telecity 1 il giovedì successivo alla serata stessa.


Breve cenno sul regolamento di partecipazione: ogni vincitore di tappa delle varie selezioni e per ogni categoria iscritta, Big, Over e Giovani Proposte, accederà direttamente alla finalissima di “Una Canzone per Sognare” edizione 2017 in programma nel prossimo inverno, la location è in via di definizione. Per il secondo, terzo classificato e premio della critica, si accederà alle finali di ripescaggio. Naturalmente i secondi, terzi classificati e premio critica, possono riproporsi nelle varie tappe successive. Due posti saranno dedicati a brani inediti. Visto il successo delle passate edizioni, oltre ad una giuria tecnica, ci sarà il voto della giuria popolare. Ogni voto espresso dalla giuria popolare dovrà contenere una preferenza, pena l’annullamento della scheda.

 Tutti i partecipanti saranno ammessi alle selezioni che si svolgeranno, con manifestazioni in tour itinerante con apposita giuria selezionata all’associazione stessa.
Il primo classificato si aggiudicherà un brano edito o inedito completo di arrangiamento e registrato presso la KEEP OLD Edizioni Musicali e un Video Clip della PG Studio di Alessandria. Il premio della critica sarà intitolato a Carlotta Bottazzi. Altri premi saranno resi noti a breve sul nostro sito internet. Per tutti gli altri partecipanti alla serata finale verranno assegnati dei premi e degli attestati di partecipazione.
Sono ammessi alla 5^Edizione Concorso Canoro “Una Canzone per Sognare” cantautori ed interpreti di ambo i sessi e di età superiore ai 14anni e fino ad un massimo di 35 per la categoria BIG, 36 anni in su per la categoria OVER, gruppi vocali con composizione di genere musica leggera e pop (per i gruppi i requisiti di età si intendono riferiti all’età media dei componenti).
I minori di anni 18 che vorranno partecipare dovranno essere accompagnati dai genitori o da chi ne fa le veci. Il concorso per le giovani proposte è compreso dai 6 ai 13anni.

Regolamento completo della manifestazione sulle pagine web di Una canzone per Sognare

Per partecipare alla 5^ Edizione del Concorso Canoro “Una Canzone per Sognare” è necessario:
Richiedere il modulo per l’iscrizione o rivolgersi al seguente numero: 3384457711 (Mario Mossuto) per partecipare alle selezioni.

Regolamento completo della manifestazione sul Blog e la pagina Facebook di UNA CANZONE PER SOGNARE:
http://unacanzonepersognare.blogspot.it/

Seconda tappa di selezione di “Una Canzone per Sognare”, venerdì 2 giugno 2017, a partire dalle ore 18.00

LA NUOVA BOCCIA – LUNGO TANARO SAN MARTINO, 2 ALESSANDRIA


F.to
Mario Mossuto 3384457711
Oppure scrivere a: mariusm@alice.it
http://unacanzonepersognare.blogspot.it/
http://www.facebook.com/mario.mossuto#!/mario.mossuto

http://www.youtube.com/mariusmstaff

PASSOdopoPASSO al Teatro Parvum i bambini/ragazzi delle Scuole Carducci e Straneo - Venerdì, 26 maggio

Continuano le iniziative a favore dei bambini nepalesi di Nuwakot.
 Venerdì, 26 maggio 2017 al Teatro Parvum di Via Mazzini, 85 (AL) con i bambini della Scuola Primaria Carducci e i ragazzi della Scuola Media Straneo. 

Vi aspettiamo!!

Domenica 28 maggio 2017 concerto dell'orchestra Associazione Musicale HATHOR (allievi scuole medie Straneo)

Domenica 28 maggio nel cortile della Scuola dell'Infanzia "Pensogioco" di Via Nenni - quartiere Cristo - Alessandria si terrà il concerto di fine anno della nostra associazione.

In allegato inviamo la locandina.

Vi aspettiamo!!!

Stefano, Piera e Mirella.

Martedì 23 maggio per la rassegna "Spazio all'Idea delle donne" incontro con la scrittrice Elda Lanza



L’Associazione SpazioIdea, la Libreria Fissore e l'Associazione La Voce della Luna, in collaborazione con OfficinaCittàSolidale, Circolo Provinciale della Stampa e con il patrocinio dell'Assessorato alle Politiche Culturali del Comune di Alessandria, presentano un ciclo di incontri letterari tutti al femminile, nell'ambito di un calendario variegato di incontri per il "Maggio dei Libri”.
Sino a martedì 30 maggio, si alterneranno voci e volti diversi di scrittrici, a raccontare al pubblico le loro ultime fatiche letterarie. Tutti gli incontri sono a ingresso libero.
Per informazioni: www.facebook.com/Associazione-SpazioIdea; www.facebook.com/VoceLuna; www.voceluna.altervista.org; www.facebook.com/libreria.fissore

Martedì 23 maggio, ore 18.00, presso Libreria Fissore, (spazio esterno, via Caniggia 20) Elda Lanza presenta “Imparerò il tuo nome” (Ponte alle Grazie, 2017) e “Il tovagliolo va a sinistra” (Vallardi, 2016). Interviene Vittoria Oneto, assessore alle Politiche Culturali e Giovanili del Comune di Alessandria. Dialogano con l’autrice Barbara Rossi e Francesca Orzalesi. Modera l’incontro Fausta Dal Monte.


Elda Lanza è nota al grande pubblico come prima presentatrice della televisione italiana. Giornalista, scrittrice ed esperta di comunicazione, è docente di storia del costume, è stata ed è tuttora ospite di numerose e importanti trasmissioni televisive. “Niente lacrime per la Signorina Olga e i romanzi seguenti, “Il matto affogato, “Il venditore di cappelli”, “La cliente sconosciutaeLa bambina che non sapeva piangere”, tutti editi con Salani, hanno raggiunto decine di migliaia di lettori grazie a un passaparola travolgente e hanno inaugurato un nuovo[espandi] modo di interpretare il romanzo giallo attraverso personaggi indimenticabili, come il suo Max Gilardi, e pagine ricche di colore e di atmosfera.

"Imparerò il tuo nome": Non sa e non capisce l’amore, la protagonista di questo romanzo. Perduta la madre e abbandonata adolescente dal padre, sola nel suo deserto affettivo, cresce forte e determinata. Alla sua casa silenziosa di ricordi, fa da contrappunto l’acida frivolezza dell’ambiente di lavoro, una prestigiosa e patinata rivista milanese. La incontriamo nel momento in cui ha inizio la sua prima vera educazione sentimentale: un viaggio senza pregiudizi attraverso gli altri, alla scoperta di se stessa, dei misteri del desiderio e dei legami tra le persone. Un viaggio che sembra aprire in lei - questa volta davvero - lo spazio per l’amore e per una nuova vita.

"Il tovagliolo va a sinistra": L’arte della convivenza, i valori della cortesia e le buone maniere sono messi a dura prova dallo stile di vita moderno. Cellulari che squillano senza sosta, persone che si affollano in ascensore o in metropolitana senza cedere il passo a chi scende, marciapiedi trasformati in campi minati da cani con padroni... distratti. Mancanza di rispetto e comprensione nel nome dei tempi moderni e del web. In questo gioco dei ruoli, tra galateo e educazione, manierismo e ipocrisia, Elda Lanza ci aiuta a riconoscere lo stile di una persona che considera le buone maniere una disciplina civile e cosciente di sopravvivenza. Attraverso la sua esperienza di vita, aneddoti e confidenze, con spirito e leggerezza, concretezza e rigore, l'autrice ci racconta come essere e come fare, nei giorni qualsiasi e nelle occasioni speciali, per vivere meglio tra estranei, sul lavoro, tra amici, amori e sconosciuti.

POST RECENTI