Lunedì 8 maggio ultimo appuntamento con la rassegna "Lontano da Hollywood"

Le recenti migrazioni verso l'Europa e la prospettiva di una società multietnica sono il tema di questo nuovo ciclo dell'ACIT Film Forum, rassegna cinematografica organizzata da Associazione Culturale Italo-Tedesca di Alessandria e Goethe Institut di Torino, in collaborazione con Cultura e Sviluppo e La Voce della Luna, Associazione di cultura cinematografica e umanistica.

Un programma che cerca di offrire un'alternativa alle narrazioni che, nell'incalzare della cronaca o delle contrapposizioni politiche, finiscono spesso per rappresentare gli odierni fenomeni migratori come una fiction hollywoodiana.
Uno dei temi ricorrenti dei film di questo primo ciclo è la frontiera, mito del cinema hollywoodiano, sottoposta a incessanti trasformazioni. Ricorrente anche la figura dell'interprete, costretta a difficili scelte e prese di posizione.

Introduce le proiezioni Barbara Rossi, docente di cinema e presidente dell'Associazione La Voce della Luna.
Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli italiani. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.
Inizio delle proiezioni: ore 21.15, presso Acsal, Piazza Fabrizio de Andrè 76, Alessandria.
Info: www.acitalessandria.altervista.org; www.voceluna.altervista.org

Lunedì 8 maggio, ore 21.15 (ultimo appuntamento)



300 WORTE DEUSCH (300 parole tedesche)

Regia: Zuli Aladag, 2015, 96 min.

Il capo dell’ufficio stranieri di Colonia, visceralmente xenofobo, nutre forti sospetti che l’imam di una moschea cittadina abbia falsificato, con la complicità del Goethe-Institut di Ankara, il test di tedesco sostenuto da un gruppo di donne promesse in sposa ad alcuni membri della comunità turca di Colonia. Ne scaturisce una brillante commedia satirica sulle contraddizioni soprattutto intergenerazionali della comunità di cittadini tedeschi di origini turche alla quale appartiene lo stesso regista.

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI