2 - 28 Agosto 2014 "UNI VERSUS" mostra personale di Roberta Pizzorno

Presso Concept Store SenzaTempo
v. Regionale, 18/b   Courmayeur

Fra la natura dolce e al contempo maestosa e selvaggia di Courmayeur Mont Blance il concept Store SenzaTempo è lieto di ospitare i lavori a china di Roberta Pizzorno, che rimarranno accolti nello spazio dal 2 al 28 Agosto 2014 tra la cura e l'attenzione di Edoarda Ferrofino, proprietaria del Concept Store.

Roberta Pizzorno non cerca un approccio cerebrale o razionale, procede dal particulare all'universale accumulando microelementi grafici attraverso una sorta di scrittura automatica.

Dai suoi segni riemerge la memoria profonda dell'inconscio, i riferimenti autobiografici si mescolano a immagini sfuggenti per ricomporsi in nuove visioni. L'opera si genera facendola.

Solo alla fine, quando l'immagine è completa, il percorso si inverte e dall'universale si ritorna al particulare, in un rimando di interpretazioni che costituiscono il fascino di queste opere.

La tecnica è antica, semplice e raffinata: china su carta, la gamma cromatica ridotta all'essenziale, al puro contrasto. Nelle visioni di Roberta si trovano rimandi e riferimenti complessi: graffiti parietali neolitici, la mistica iconica islamica, mandala buddhisti, tatuaggi all'hennè, forse anche le stringhe vibranti dell'M-theory che preludono ai multiversi; Roberta si sente attraversata e riversa sul foglio emersioni catturate nei corpi sottili... al di là del suo stesso volere, al di là della mente, al di là del tempo, nello Spazio Infinito.

Le opere di Roberta Pizzorno ci rieducano al più antico esercizio umano: provare a interpretare ciò che chiamiamo Realtà. Consci che non tutto si può (e forse non si deve) voler conoscere.

Piero Meda

Orari:

Lunedi - Domenica dalle 10:00 alle 12.30  dalle 16:00 alle 20:00

Mercoledi giorno di chiusura.

cell. Concept Store 342. 132 3939

Cenni Biografici

Roberta Pizzorno nasce ad Alessandria, classe 1963.

Adolescente, si trasferisce nella Svizzera Tedesca dove si diploma come traduttrice ed interprete europea. Finiti gli studi, si stabilisce in Africa per otto anni e nutre la sua sensibilità ed una visione spirituale del Mondo, affascinata dagli aspetti tribali e misterici di quel continente.

Tornata in Italia, avvia una lunga collaborazione con Dolce & Gabbana.

La fotografia, passione predominante, mette in contatto Roberta con alcuni talenti di quel mondo. Crea un ufficio stampa e per dodici anni organizza eventi nazionali ed internazionali per Gian Paolo Tomasi e gallerie d'arte tra cui la Galleria Cà di Frà di Milano.

Sperimenta e si appassiona al mezzo video, produce video-arte e backstage per la moda. Documenta il maestro Enrico Baj mentre dipinge con i bambini. Il video diviene materiale didattico per le scuole Montessori in Inghilterra.

Vince il primo premio al Festival Internazionale del Cinema per ragazzi con il film "Non c'è niente da ridere" coinvolgendo 120 alunni delle scuole elementari.

Nel 2006 torna in Africa in qualità di direttore esecutivo della "Biennale Internazionale Arte Contemporanea Malindi" BI.MA.1 - Kenya, collaborando all'idea di Isaia Mabellini, in arte Sarenco, curatore di mostre ed esperto in artisti africani.
Inizia ad usare il disegno confrontandosi con il nero intenso e nobile della china.

Ne nascono forme tribali e arabescate che Roberta traccia con un preciso e determinato segno, in un sapiente gioco di equilibri  dal sapore metafisico.

Partecipa, con una sua opera, al progetto "Salute Felicità" organizzato da

Omeoart, associazione culturale  Laboratoires Boiron.

Alcune sue opere sono presenti in collezioni private.

La sua ricerca artistica è in piena espansione...

per info e immagini delle opere:

Roberta Pizzorno
cell. 366 1572005
adessovivo @ libero.it

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI