L’Altro Monferrato, un sipario nel bosco - venerdì 1 e sabato 2 agosto- Rocca Grimalda

Si conclude tra venerdì 1˚ agosto e sabato 2agosto 2014, nell’affascinante Castello di Rocca Grimalda, la V edizione della rassegnaL’Altro Monferrato, un sipario nel bosco, a cura diAgriteatro, da un’idea di Tonino Conte, per un’estate 2014 che si è ispirata al gran mare dell’opera di William Shakespeare, nel 450˚ anno dalla nascita. E che, in omaggio al grande autore (ma anche attore) di teatro, ha per la prima volta messo in cantiere iniziative che vogliono “aprire le porte” a chi nel mondo della scena vuole entrare non solo da spettatore, ma anche da protagonista. Come sempre il programma si articola fra laboratori,spettacoli ed eventi collaterali che mirano anche a valorizzare attraverso il teatro il patrimonio urbanistico e  naturalistico di un territorio dalle forti potenzialità culturali e turistiche. C’è sintonia fra il paesaggio del Monferrato, con i suoi castelli e boschi e il mondo shakespeariano, che spesso ha come sfondo verdi foreste o antichi manieri. L’appuntamento è a Rocca Grimalda, venerdì 1˚ agosto 2014 alle ore 21, dove si terrà, negli splendidi giardini del Castello, Romeo/Giulietta/secondo studio per la regia di Oscar De Summa, che ha scelto, tra i capolavori di William Shakespeare, quello che ancora oggi parla di più del mondo dei giovani e ai giovani stessi.
Romeo/Giulietta/Secondo Studio è un progetto del regista, che sta sperimentando un modo originale per scegliere gli attori dei suoi spettacoli. Gli interpreti della serata sono infatti sette giovani attori – Valentina Addabbo, Valentina Carli, Jacopo Costantini, Marco Intraia, Vanessa Korn, Alice Scano, Chiara Signorini - che hanno seguito il laboratorio a luglio presso la Cascina San Biagio, sede di AgriTeatro. La serata di Rocca è infatti la fase conclusiva dello studio condotto dal regista – che da anni lavora su temi e testi shakespeariani – finalizzata alla formazione di una compagnia per la stagione 2014/2015. La prima tappa di questo progetto di allestimento ha visto la collaborazione del Festival In Equilibrio di Castiglioncello, e il risultato finale sarà il Romeo/Giulietta prodotto e distribuito  dalla Corte Ospitale di Rubiera per la prossima stagione.
E’ la “rivoluzione” dei figli rispetto ai padri l’elemento “chiave” secondo il regista nella lettura del grande capolavoro. La sua attenzione si è rivolta in modo particolare allo “sguardo nascente” dei giovani protagonisti, che non hanno ancora irrigidito la loro visione del mondo in una struttura “canonica” della vita.
Si conclude sabato 2 agosto dalle ore 19 nel giardino e in altri ambienti delCastello di Rocca Grimalda con la Serata degli Amleti, ovvero un viaggio intorno al personaggio shakespeariano a cura di AgriTeatro. Cosa c’è di meglio per conoscere il più celebre personaggio del Bardo che diventare parte dell’opera? Si inizia quindi alle 19 con
Ho messo un dubbio ad Amleto, lezione-spettacolo interattiva sul principe del dubbio
scritto da Alessandro Bergallo con Andrea Begnini, a partire da William Shakespeare
dove in scena ci sono Alessandro Bergallo e … il pubblico presente …
Infatti questa prima parte della serata diventa l’occasione per gli spettatori di “entrare direttamente nelle pagine del copione”  saggiandone essi stesse le celebri parole, attraversando così in modo divertente il dubbio amletico e la sua storia,come il territorio dove si vengono a sfaldare tutte le decisioni e le soluzioni.
Si prosegue quindi alle ore 21 con Amleto a pranzo e a cena di Oscar De Summa da Amleto di William Shakespeare, con Oscar De Summa, Mariano Arenella, Tommaso Massimo Rotella, Alfonso Postiglione, uno spettacolo di Emilia Romagna Teatro e de  La Corte Ospitale di Rubiera.
Lo spettacolo – in scena da molti anni con immutato successo - rivisita il classico dei classici per farci scoprire come il capolavoro shakespeariano riesca ancora oggi a parlarci di noi, a rapirci il cuore e a dar voce al nostro quotidiano, facendoci toccare con mano quanto il testo possa fornire strumenti efficaci per interpretare il tempo in cui viviamo.

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI