Valenza (AL): Gli artisti di Una Diversa Geografia incontrano le scuole


CATODO INCONTRA I RAGAZZI DEL
LICEO ARTISTICO CELLINI DI VALENZA
Il 28 settembre presso il Liceo Artistico Cellini di Valenza, Enrico Zimuel in arte Catodo incontrerà gli studenti per un laboratorio di arte generativa. 
L'arte generativa è una forma espressiva che utilizza strumenti automatizzati dotati di una certa autonomia: il computer è il mezzo più utilizzato e la programmazione è l'espressione di questo nuova forma d'arte. L'opera viene programmata dall'artista tramite la scrittura di un algoritmo per essere poi eseguita dal computer

Durante l'incontro Catodo introdurrà le basi dell'arte generativa - tramite un percorso storico introduttivo presentando alcuni esponenti di rilievo e le relative opere - e fornirà alcuni esempi di programmazione creativa tramite l'utilizzo di Processing, un linguaggio open source appositamente ideato per realizzare opere d'arte generativa da parte di neofiti della programmazione. 
L'intento è quello di avvicinare gli studenti a questo nuovo paradigma, che ha ispirato e sta ispirando artisti in tutto il mondo.

Catodo è il nome d'arte di Enrico Zimuel, artista computazionale e programmatore open source di Torino, attualmente uno degli artisti di Una Diversa Geografia. Come artista ha esposto diversi progetti di arte generativa in mostre e gallerie ed ha collaborato con artisti internazionali come Ryuichi Sakamoto, Carsten Nicolai, Christian Fennesz, Giuseppe La Spada, etc. Ha pubblicato alcuni progetti di musica elettronica sperimentale con dall'etichetta indipendente Kutmusic ed è stato il co-fondatore del gruppo Gli Elettrodi, insieme a Globster nel lontano 1998. E' laureato cum laude in Economia Informatica ed ha studiato creative coding e computer music presso la Monash University (Australia) e il California Institute of the Arts (USA). Alcuni dei suoi lavori sono visibili sul sito www.catodo.net.
Vincitore del bando "ORA! Linguaggi contemporanei – Produzioni Innovative" promosso dalla Compagnia di San Paolo, il progetto "Una Diversa Geografia" si propone di innescare una produzione di arti performative e transcodice - danza e teatro contemporanei - coinvolgendo artisti di fama internazionale e di discipline diverse, che staranno in residenza per un mese consecutivo e successivamente per alcuni giorni nei tre mesi successivi. Le restituzioni artistiche della residenza verranno presentate in teatro ad Asti, in Villa Pravernara e in alcuni spazi non convenzionali di Valenza. il Progetto è ideato da Ugo Pitozzi, che ne cura la direzione artistica, con la Gestione Progettuale (project management) di ISES (Istituto Europeo per lo Sviluppo Socio Economico).
Con il sostegno di:
Dove siamo
Immagine: Laura Falleti - Responsabile tecnico: Stefano Bendato
Share
Tweet
Forward
  

Istituto Europeo per lo Sviluppo Socio Economico
Corso Cavallotti 15
Alessandria, alessandria 15121
Italy

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI