Domenica 27/10/19 ore 17 presso il Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi di Monferrato (Salone Vitoli) Grande Concerto di prestigio Internazionale della XVII edizione del “Festival Luoghi Immaginari” 2019 con un “ Recital del Duo Ghigi - Rossetti ” - ingresso gratuito ma posti limitati

Festival Luoghi Immaginari XVII edizione  2019                

….."architetture sonore…...


Domenica 27 ottobre 2019  alle ore 17.00 presso il Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi di Monferrato (Salone Vitoli)  Grande Concerto di prestigio Internazionale   della XVII edizione del "Festival Luoghi Immaginari" 2019 con un " Recital del Duo Ghigi - Rossetti " ; saranno  infatti protagonisti due grandi interpreti italiani di  assoluta levatura internazionale con l'affermatissima violinista  Katia Ghigi – affermata nelle più prestigiose sale di come "Amici della Musica" di Firenze,"Sagra Musicale Umbra", "Todi Festival", "Festival delle Nazioni" di Città di Castello, "Festival Internazionale" di Kusatsu (Giappone),  "Ravello Festival", "Est-Ost Festival" ( Austria) ,"Teatro San Carlo" di Napoli, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Regio di Parma, Parco della Musica di Roma, "Schauspielelhaus" di Berlino (Germania)," Staatsoper" di Dresda, "Alte Oper" di Francoforte, "Sala Grande dell' Opera" del Cairo (Egitto), Sala " F. Chopin" di Varsavia (Polonia),"Sura Salons" di  Ankara (Turchia), "Suntory Hall" di Tokyo (Giappone), "I festival Internacional de Musica de Otono" ( Spagna), "East-West Musicfestival" ( Austria), " Ravello Festival", e dell'eccellente pianista  Michele Rossetti -  del quale "l'eco della riviera" ha scritto: "l'estrema varietà di tocco e di intenzioni, la straordinaria vivacità del fraseggio indicano in lui una squisita natura musicale sorretta da vivida  intelligenza e netta personalità ; grandi artisti  tra i più affermati a livello internazionale del genere  che il Festival Luoghi Immaginari  è onorato di ospitare.

Artisti di assoluto livello e consolidato curriculum internazionale del loro genere  dunque che luoghi immaginari è lusingato di avere ospiti  per un consolidato appuntamento che lega il festival al Comune di Casale Monferrato sin dal suo esordio che rendono omaggio al festival portando il loro prestigio internazionale alla manifestazione volta  nella direzione di una sempre maggiore valorizzazione dei "luoghi d'arte e della musica del nostro territorio della Regione Piemonte", con un ringraziamento all' Amministrazione  Comunale e all'Assessore alla Cultura Gigliola Fracchia per il rinnovato  sostegno alla manifestazione.

Il  prestigioso festival   si svolge sin dall'esordio sotto il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con un ringraziamento a tutti  gli enti pubblici e privati che hanno rinnovato il loro prezioso sostegno al festival quali la Regione Piemonte, il Consiglio Regionale del Piemonte la Fondazione CRT di Torino, la Fondazione CRAL di Alessandria, con il Patrocinio della Camera di Commercio di Alessandria, in collaborazione con la  Fondazione Piemonte dal Vivo, l'Associazione Il Quadrato della Cultura di Torino, Circolo dei Lettori di Torino, Amici di Castelli Aperti del Piemonte,Unione Collinare Via Fulvia, Associazione Culturale Antithesis.

L'affascinante "luogo" che ospiterà l'evento sarà il Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi, di Casale Monferrato –Salone Vitoli.

Il Museo Civico di Casale Monferrato ha sede nell'antico convento agostiniano di Santa Croce, affrescato all'inizio del Seicento da Guglielmo Caccia detto il Moncalvo (Montabone 1568-Moncalvo 1625). Il primo nucleo del convento ha origine nel XIII secolo con i padri Umiliati a cui subentreranno i frati Agostiniani Conventuali che, nel XIV secolo, coll'appoggio dei Marchesi di Monferrato e della nobile famiglia Gaspardone, ampliano il convento e riedificano la chiesa. Nelle

ventiquattro sale sono ordinate oltre cinquecento opere suddivise nei settori Pinacoteca, Gipsoteca Bistolfi e Sala Vidua.




Il programma dello splendido concerto pomeridiano partirà con brani e atmosfere del seicento  con Johann Sebastian Bach e la  Sonata in Sol Maggiore BWV 1021  e attraverso la Sonata in Fa Maggiore op 24 n.5  detta " La primavera" di Ludwig van Beethoven,  ci condurrà alla liricità del novecento con "Vocalise "di Sergej Rachmaninov e alle modaleggianti ritmiche " Danze popolari "rumene di Béla Bartók ,il tutto attraverso la centralità del pomeriggio con il romantico virtuosismo  di Johannes Brahms con lo "Scherzo in Do minore" per la Sonata F.A.E. Un pomeriggio che si preannuncia di grande musica eseguita su uno splendido violino di Eugenio Degani (Venezia 1895).

 

Ingresso libero e aperto a tutti.






Note sugli artisti:




Katia Ghigi- Violino

 Dopo gli studi classici, ha conseguito il Diploma di Violino con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Perugia.Si e' perfezionata alla "Scuola di Musica di Fiesole" con il celebre "Trio di Trieste", G. Prencipe, M.Skampa ,P. Farulli , P.Vernikov e Felice Cusano.

 Ha iniziato giovanissima l'attività concertistica, esibendosi in qualità di solista e in formazioni da camera per importanti festivals ed società di concerti: "Amici della Musica" di Perugia , "Amici della Musica" di Firenze,  , "Sagra Musicale Umbra", "Todi Festival", "Festival delle Nazioni" di Città di Castello, "Gubbio Festival", "Segni Barocchi" di Foligno, "Settimane Musicali" di Lugano (Svizzera), "Festival Internazionale" di Kusatsu (Giappone),  "Ravello Festival","Est-Ost Festival" ( Austria) ,"Teatro San Carlo" di Napoli, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Regio di Parma, "Sala Verdi" del Conservatorio di Milano, Parco della Musica di Roma, "Schauspielelhaus" di Berlino (Germania)," Staatsoper" di Dresda, "Alte Oper" di Francoforte, "Sala Grande dell' Opera" del Cairo (Egitto), Sala " F. Chopin" di Varsavia (Polonia),"Sura Salons" di Ankara (Turchia), "Suntory Hall" di Tokyo (Giappone), "Suoni e Colori in Toscana", "I festival Internacional de Musica de Otono" ( Spagna),  "Suoni e colori in Toscana", "East-West Musicfestival" ( Austria), " Ravello Festival", Musica nei Chiostri " di Teramo, "Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza", " Sala Piatti" Bergamo, " Amici della Musica " di Foligno; ha partecipato a numerose tourneè in Francia, Spagna, Svizzera, Grecia, ex Iugoslavia, Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Egitto, Turchia, Libano, Ungheria, Giappone e Austria. Ha suonato, sempre in qualità di " prima parte" e solista con numerose orchestre da camera e sinfoniche, maturando così significative esperienze dovute alla collaborazione con celebri musicisti come:  Felix Ajo, Franco Petracchi, Marco Rizzi, Werner Hink (primo Violino dei Wiener Philarmoniker), Enrico Dindo, Sascha Gavrilov, ,Pierre Amojal, Wolfgang Meyer, Milan Turkovic, Stefan Milenkovic, Bruno Canino, Federico Mondelci, Roland Dyens, Francesco Manara, Felice Cusano , Sonig Tchakerian e Mario Brunello.Dal 2006 svolge esclusivamente attività concertistica in duo con il pianista Michele Rossetti, recentemente si e' esibita per importanti associazioni italiane e all'estero : Londra, Parigi , Barcellona, Praga, San Pietroburgo, Berlino, San Paolo in Brasile.

Suona un violino Eugenio Degani (Venezia 1895).




Michele Rossetti - Pianoforte

Michele Rossetti si è diplomato con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano, sotto la guida del M° Piero Rattalino, studiando in seguito con il M° Paolo Bordoni.Risultato vincitore in vari concorsi pianistici e di musica da camera nazionali ed internazionali svolge attività concertistica sia come solista che in formazioni cameristiche in Italia e all'estero ottenendo ovunque successo di pubblico e di critica. In particolare così  è scritto di lui nel "l'eco della riviera": "l'estrema varietà di tocco e di intenzioni, la straordinaria vivacità del fraseggio indicano in lui una squisita natura musicale sorretta da vivida intelligenza e netta personalità" .Ha effettuato registrazioni per la RAI ed ha curato per l' etichetta discografica "Quadrivium" le opere di autori minori italiani dell' Ottocento. Per l'etichetta discografica Hyperprism ha inciso in duo con i Maestri Ciro Scarponi, Mario Ancillotti,  Lorenzo Lucca, Guido Arbonelli e Roberto Fabbriciani. All'attività concertistica affianca quella didattica tenendo regolarmente Corsi di Alto Perfezionamento Internazionali di Norcia (TR), Summer Piano Academy - Poros  (GR), Tirana music festival, Gubbio. Per il Gubbio Summer Festival ha collaborato suonando  in duo con Mario Caroli e Bruno Canino. Ha curato per la Nuova Carisch -Warner Bros.-  l'antologia pianistica "Conoscere Suonando" viaggio d'autore tra le forme per pianoforte. E' invitato a far parte di giurie in Concorsi Nazionali ed Internazionali. 










Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI