sabato 15 marzo alla CASA DEL TEATRO di via Goltieri ASTI "SIAMO FATTI DI STELLE" un inedito omaggio a Margherita Hack

Dopo il successo al debutto alla "Mezza Stagione" di Costigliole d'Asti ed alcune repliche per le scuole astigiane, sabato 15 marzo alle ore 21 ad Asti alla Casa del Teatro di Via Goltieri (Auditorium ex Centro Giovani) è in programma l'atteso "Siamo fatti di stelle" del Teatro degli Acerbi, un inedito omaggio a Margherita Hack ed all'astronomia.

Il testo è di Roberta Arias e Patrizia Camatel che sarà in scena con la giovane Giulia Masoero.

Uno spettacolo per le famiglie astigiane.

Una professoressa di astronomia ha, tra i suoi allievi, una giovane ed eccentrica studentessa, Celeste, molto appassionata delle bellezze e dei misteri del cosmo. I dialoghi tra le due protagoniste, ora dal tono spiritoso ora scientifico o poetico, costituiscono il gioco teatrale che introduce il pubblico alla scoperta di tante meraviglie dell’universo che ci circonda: dal Sistema Solare alle galassie, dalle stelle comete ai buchi neri e tanti altri corpi celesti che incuriosiscono – e talora spaventano - l’umanità fin dalle sue origini. Al discorso più propriamente astronomico, che viene affrontato con il rigore dovuto alla disciplina, si affianca anche un percorso stimolante di domande, poste dall’allieva alla studiosa, in merito a tante curiosità che in qualche modo hanno a che vedere con le stelle: i miti legati alle costellazioni, l’astrologia, l’ufologia...

Di lezione in lezione, tra “la Prof” e l’allieva nasce un rapporto di affinità e affetto che, si scoprirà, ha le sue origini proprio in quelle stelle affascinanti e lontane, che le due osservano...

Il linguaggio teatrale è utilizzato per far “assaggiare” al pubblico, anche a quello dei ragazzi, una scienza affascinante, che ciascuno di noi può cominciare ad esplorare ...mettendosi col naso all’insù!

 

Commentano Patrizia Camatel e Roberta Arias: "Margherita Hack, scomparsa lo scorso anno, è stata una figura di prima grandezza per la scienza e la cultura mondiale. I suoi meriti nell’ambito dell’astrofisica, della divulgazione scientifica, del’impegno sociale e politico sono ben noti, ma quello che ci ha spinte a scrivere questa drammaturgia, dedicata alla donna e alla scienziata, è altrettanto la sua personalità, carismatica, comunicativa, simpaticissima. In scena abbiamo posto una “Prof” di cui non si fa mai il nome, una sorta di alter ego di Margherita Hack in cui ai dati biografici e alle citazioni tratte dagli scritti e dalle tante interviste, si può così mescolare l’invenzione teatrale, meccanismo che ci consente di ritrovarla in una immaginaria aula accademica alle prese con un’interlocutrice improbabile (si scoprirà il perché!), che fa da tramite tra la scienziata e il pubblico.

Pensiamo che l’idea di creare uno spettacolo teatrale che introduca il pubblico, particolarmente quello di ragazzi, ad una scienza affascinante e complessa come l’astrofisica con una modalità accattivante e accessibile sia in linea col pensiero della Hack, che per i giovanissimi ha scritto molto, e che aveva una spiccata capacità di far accostare le persone ad argomenti di grande complessità con parole semplici e chiare.Un tributo ammirato e affettuoso ideato e scritto da donne alla grande “Marga”.

 

La "Casa del Teatro" è presso l'Auditorium ex Centro Giovani, in Via Goltieri n. 1/a.

Ingressi: € 8 intero / € 6 ridotto. Promozione: alla Pizzeria Roero, via Roero n.11 alle ore 19.30 della sera di rappresentazione “Menù Casa del Teatro” con pizza margherita, bibita in lattina e dolce  € 10,00 e tutti i giorni sconto 10% presentandosi con il biglietto originale.

Per info e prenotazioni: cell. 339/2532921 - info@teatrodegliacerbi.it, www.teatrodegliacerbi.it e su facebook.

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI