6 febbraio 2015 / poesia e rete letteraria all'isola ritrovata con la scrittura ad alta voce

SCRITTURA AD ALTA VOCE, VI PIACE ?, il microfestival letterario e poetico di Alessandria
venerdì 6 FEBBRAIO 2015 scriveranno con noi…
Susanna BERTI FRANCESCHI, "Storia di un processo inquisitorio (Costanza da Libbiano)"
Cecilia DE ANGELIS, "Quasi quasi mi compro un minimarket"
Valeria BORSA, "Il giorno prima che inizi la pioggia"
Enrico MARIÀ, "Cosa resta"
inoltre verranno ufficialmente annunciati il CORSO DI POESIA organizzato dal poeta Giovanni Buzzi presso la Biblioteca di San Salvatore Monferrato, nonché l'avvio dal prossimo mese di marzo del SALOTTO DELLA POESIA, con cadenza mensile, a cura della Biennale di Poesia di Alessandria, direttore artistico Mauro Ferrari
infine, dalla 56esima serata il microfestival di SCRITTURA AD ALTA VOCE aderisce ad ALESSANDRIA PROVINCIA POETICA, neonata rete delle associazioni letterarie alessandrine
"CHIAMATA ALLE ARTI POETICHE E LETTERARIE, PER ALESSANDRIA CITTÀ DELLA SCRITTURA AD ALTA VOCE

L' ISOLA RITROVATA
via Santa Maria di Castello, 8
15121 – Alessandria
telefono 3455623292

-----------------------------
Il prossimo venerdì 6 FEBBRAIO 2015 all'Isola Ritrovata, via Santa Maria di Castello 8 in Alessandria, alla 56esima serata del microfestival letterario e poetico "Vi Piace?, Scrittura ad alta voce", ci saranno molte sorprese editoriali e no che offriranno al pubblico non soltanto il consueto divertimento di questa iniziativa originale, ma anche un panorama aggiornato della poesia locale e nazionale.
L'ospite atteso sarà la toscana SUSANNA BERTI FRANCESCH, autrice con Gian Ugo Berti del saggio romanzato "Storia di un processo inquisitorio (Costanza da Libbiano, strega emblematica nella storia della stregoneria)", editrice Elmi's World.
Vicepresidente della Fondazione storica Angiolo e Maria Teresa Berti, è una storica di genere e si occupa del percorso delle donne nella storia con particolare attenzione per il Neolitico nordico e il Medioevo; scrittrice, ha pubblicato diversi testi, tra cui "Di regine, di sante e di streghe" (sul potere femminile nel Medioevo) e "Storia di fate, di dee e di eroi" (sulla cultura irlandese; libro unico in Italia essendo uscito con l'Alto patronato del Presidente della Repubblica irlandese).
La poetessa CECILIA DE ANGELIS da Novi Ligure è ben nota all'Isola Ritrovata, dove ritrova sempre moltissimi estimatori che di certo apprezzeranno la sua più recente silloge fresca di stampa, "Quasi quasi mi compro un minimarket" (Zona editrice)
"Alberto Valentini, un caro amico", afferma l'autrice, "dice che nell'epoca dello scollegamento universale, la versificazione di Cecilia De Angelis ravviva le macerie dell'immaginario poetico, portandolo a una nuova postumità, come ultimo sussulto. Mi fa sorridere. E mi piace".
Tortonese d'adozione, VALERIA BORSA presenterà la sua recentissima silloge "Il giorno prima che inizi la pioggia" (Puntoacapo Editrice), ottima prova che conferma il livello qualittativo delle sue composzioni, con cui ha vinto diversi premi e riconoscimenti, naturale prosecuzione dell'esperienza maturata dalla silloge "Kalendae" (2011), che mette a disposizione con diverse collaborazioni, come ad esempio la partecipazione nella giuria del Premio Internazionale di Poesia e narrativa "Kalliope" di Ovada.
Altro notissimi poeta novese è senza dubbio ENRICO MARIÀ, autore della silloge "Cosa resta" (Puntoacapo Editrice), in cui nuovamente emerge la sua energia e capacità di offrire una visione lucida e nel contempo disperata sulla tragedia umana, in cui nessuno deve rimanere indifferente e proprio per questo saprà infine trovare lo spirito per riscattarsi.
Vincitore di moltissimi premi e riconoscimenti, presenti in innumerevoli antologie, ha dato alle stampe fra l'altro le raccolte "Enrico Marià" (Annexia 2004), "Rivendicando disperatamente la vita" (Annexia 2006), "Precipita con me" (Editrice Zona 2007), "Fino a qui" (Puntoacapo Editrice 2010 con prefazione di Luca Ariano, II ristampa).
La serata sarà comunque aperta alle esibizioni di autori editi ovvero esordienti ed ancora in cerca di un editore, iniziativa straordinariamente longeva in un città dove solitamente le buone idee hanno vita breve, tant'è che da ottobre 2011 a gennaio 2015 ha contato ben 55 serate in cui si sono esibiti oltre 140 autori, considerando che alcuni hanno calcato più volte il palcoscenico dell'evento curato dal direttore artistico CLAUDIO BRAGGIO.
Fra gli autori, moltissimi hanno apprezzato il poeta GIOVANNI BUZZI, presente fra l'altro nell'antologia "Poesia in provincia di Alessandria" (Puntoacapo Editrice), che ha avuto l'ottima idea di organizzare un corso di formazione poetica, completamente gratuito, che prenderà il via nel prossimo mese di marzo presso la Biblioteca Civica di San Salvatore Monferrato (Alessandria).
Un progetto interessante in cui non mancherà di coinvolgere molti poeti, a cominciare proprio dai partecipanti all'antologia citata, che va raggiungendo le mille copie vendute (livello molto alto per il genere): Domenico Bisio, Valeria Borsa, Claudio Braggio, Federico Buffoni, Emiliano Busselli, Giovanni Buzzi, Francaurelia Cabella, Davide Castiglione, Giampaolo Cavallero, Roberto Chiodo, Cecilia De Angelis, Daniela Fava, Mauro Ferrari, Raffaele Floris, Fabio Gagliardi, Michele Gallizzi, Anna Gatto, Vanda Guaraglia, Gianfranco Isetta, Aldino Leoni, Marco G. Maggi, Enrico Marià, Piero Milanese, Vincenzo Moretti, Giampiero Nani, Cinzia Ottonello, Serena Panaro, Federico Persano, Walter Pestarino, Luisa Pianzola, Ludovico Polidattilo, Alfonso Ravazzano, Chiara Robboni, Antonella Ronzulli, Camillo Sangiovanni, Flavio Santi, Arturo Vercellino (oltre allo scomparso e quindi compianto Giovanni Rapetti).
Nel prossimo mese di marzo prenderà l'avvio un altro importante progetto, a cadenza mensile, il "Salotto della poesia" propugnato dalla Biennale di Poesia di Alessandria, che grazie all'impegno profuso dal direttore artistico MAURO FERRARI, affiancato dalla nascente "Alessandria provincia poetica", le rete informale delle associazioni letterarie alessandrine a cui il microfestival di "Scrittura ad alta voce" ha aderito con entusiasmo.
Una sede fissa, una ipotesi di calendario (in media un lunedì al mese), e diverse idee non soltanto per dare continuità al lavoro della Biennale, ma anche per rivitalizzare le attività culturali della nostra zona
Per quanto concerne il microfestival Vi Piace?, sono in corso di definizione i venerdì successivi ovvero 6 marzo, 3 aprile, 8 maggio ed infine 6 giugno 2015.
La piacevole ribalta del "Vi Piace? Scrittura ad alta voce" è ormai famosa grazie alla vera ricchezza dell'iniziativa, costituita dal pubblico, numeroso e preparato ed attento anche alle nuove proposte.
Esiste un relazione molto stretta fra reputazione di una città e la decisione di visitarla; e la reputazione si tramuta in denaro che alimenta l'economia, per questo l'importante evento ha giustamente fatto riconoscere Alessandria quale città del libro, della lettura e soprattutto della scrittura ad alta voce.
La partecipazione è gratuita, così come l'ingresso dalle ore 21,30 circa (di solito si arriva intorno alla mezzanotte) e la "Cena degli Scriptori sopra la nebbia" inizia alle ore 20,oo (costa 10 euro; meglio prenotare; segnalare gusti vegetariani).
Il microfestival "Vi Piace? Scrittura ad alta voce" ha per motto "Leggiamo per legittima difesa" nella convizione che leggere libri sia il vero atto rivoluzionario dei nostri tempi, non soltanto una (opportuna) legittima difesa; mentre scriverli è il tentativo di compiere un atto sovversivo, che potrebbe rimanere solitario se non trovi il modo di condividerlo, magari "scrivendo ad alta voce".
Gradita la presentazione di un libro edito, con la presenza dell'autore, che potrà naturalmente vendere direttamente copie dellea proprie opera (non sono previsti in alcun caso né rimborsi, né gettoni di presenza).
Le opere presentare debbono essere inedite (o pubblicate in massimo dieci copie) e non ci sono preclusioni di genere letterario o poetico, inoltre valgono anche saggi e testi teatrali.
Si avranno a disposizione massimo 10 (dieci) minuti per massimo due poesie o un racconto (di due cartelle circa, cartella di 30 righe per 67 battute circa).
Esiste anche un gruppo su Facebook – microfestival mensile Vi Piace?


Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI