mercoledì 9 settembre 2015 Incontro pubblico su SCUOLA E GENDER - Associazione “Cultura e Sviluppo” p.za Fabrizio De André 76 – Alessandria

Il fenomeno gender procede con un ritmo incalzante nella nostra società e rischia di 

sovvertire convinzioni e valori millenari, con una rapidità che rende talvolta difficile una 

chiara presa di coscienza di ciò che sta effettivamente avvenendo. Nonostante alcuni 

continuino a negare l'esistenza di una teoria gender (una ideologia secondo la quale 

l'identità maschile e femminile non sarebbe un dato originario, ma dipenderebbe dalla 

cultura e dall'educazione), la cronaca ci mette sempre più spesso davanti a fenomeni 

nuovi e sconcertanti. Il Papa è più volte intervenuto e si è chiesto  «se la cosiddetta teoria 

del gender non sia anche espressione di una frustrazione e di una rassegnazione che mira 

a cancellare la differenza sessuale perché non sa confrontarsi con essa» (Napoli, 21 

marzo 2015) e l'ha definita "uno sbaglio della mente umana". Il card. Bagnasco, all'ultima 

Assemblea generale della CEI del maggio scorso, ha proclamato: «Con il Papa diciamo no 

a una scuola dell'indottrinamento, della colonizzazione ideologica», e si è richiamato ai 

provvedimenti legislativi italiani che prevedono "l'insegnamento della parità di genere in 

tutti gli istituti». Il Presidente dei Vescovi ha ribadito il dovere di "educare al rispetto di tutti, 

alla non discriminazione e al superamento di ogni forma di bullismo e di omofobia", ma 

nello stesso tempo ha denunciato, ancora con parole del Papa, "la colonizzazione 

ideologica: entrano in un popolo con un'idea che non ha niente a che fare col popolo; con 

gruppi del popolo sì, ma non col popolo, e colonizzano il popolo con un'idea che cambia o 

vuol cambiare una mentalità o una struttura" (Conferenza stampa nel volo di ritorno dalle 

Filippine, 19 gennaio 2015). 

Per contribuire a rispondere all'esigenza di informazione e di discussione critica su ciò che 

sta avvenendo nella nostra società, sui rischi che corrono le nuove generazioni, sulla 

responsabilità dei genitori e degli educatori,  alcune associazioni alessandrine -  

Movimento per la  Vita, AGESC, Associazione famiglie per l'accoglienza,  C.I.F., 

Rinnovamento nello Spirito, Alleanza Cattolica, Consulta diocesana delle aggregazioni 

laicali, Associazione culturale "C.Torriani"- 

organizzano per mercoledì 9 settembre 2015, alle ore 21.00, presso la sala 

dell'Associazione "Cultura e Sviluppo" p.za Fabrizio De André 76 – Alessandria,                                   

un INCONTRO sul tema: Scuola e gender: quale educazione per i nostri figli?

E' stato invitato come relatore l'avv. Gianfranco AMATO, Presidente nazionale 

dell'Associazione "Giuristi per la vita", autore del testo Gender (d)Istruzione, ed. Fede e 

Cultura 2015.

L'avv. Amato sta tenendo molti incontri in varie parti d'Italia in cui sulla base di una copiosa 

documentazione e della personale esperienza come "giurista per la vita", contribuisce ad 

informare e a discutere i problemi educativi in rapporto all'ideologia "gender".

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI