ASTI: giovedì 23 aprile conferenza: "IL LABIRINTO DEI SOGNI"


Sonno, sogno, stati di coscienza: un mondo misterioso, un abisso in cui sprofondiamo quando ci addormentiamo saranno oggetto della prossima conferenza dal titolo: "IL LABIRINTO DEI SOGNI", giovedì 23 aprile alle ore 21:30 ad Asti, presso il Centro Culturale San Secondo in via Carducci 22/24 di Asti, al primo piano nella sala Ruscalla.


Che cos’è il sogno? Cosa può svelare? Il sogno è uno stato della coscienza durante il sonno, un pensare dormendo, inconscio. I sogni rivelano i nostri segreti desideri, le nostre paure, i nostri odi, i nostri amori. L’inconscio utilizza i sogni per far emergere desideri nascosti. Questa rivelazione, nel sogno, avviene sotto forma di simbolismo che ha un linguaggio universale. Attraverso il sogno possiamo conoscere noi stessi in quanto è da considerarsi come una finestra sul nostro inconscio.

Interpretare i sogni non è semplice, anche se il simbolismo onirico si basa su di un linguaggio universale, per cui ai simboli corrispondono determinati significati: ad esempio il padre, il leone e l’acqua sono simboli differenti a ognuno dei quali sono associati dei precisi significati. Su molti testi troviamo una possibile interpretazione di singoli simboli onirici, ma un’interpretazione autentica del sogno è molto più complessa e profonda da realizzare in quanto l’interpretazione coinvolge più simboli che vanno interpretati in relazione tra di loro ed è strettamente legata al sognatore, al suo intimo sentire.



Il sogno infatti è soggettivo, perché rappresenta uno stato di coscienza di ognuno di noi. Se il sogno di due soggetti diversi ha come protagonista lo stesso oggetto ad esempio un leone, per uno può significare ad esempio la forza, il coraggio interiore e per l’altro la rabbia, l’aggressività per qualcosa che sta vivendo in quel momento della propria vita. Per avere informazioni sulla serata di giovedì 23 aprile, telefonare al numero 333.1014417 oppure al 0142.7131.



Potete leggere l’articolo integrale, visitando il nostroblog alla pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI