Gli Adulti Scout del Masci per Alessandria

Le riflessioni degli Adulti Scout di Alessandria dopo la Festa del Pensiero 2016
In occasione della edizione 2016 della Festa del Pensiero, la Comunità del Masci di Alessandria, aderente al Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani, si è messa in ascolto della sua città e dei suoi cittadini, entrambi in cerca di "tregua", raccogliendo le indicazioni fornite dai passanti su una singola cosa che si dovrebbe fare subito "per" la città stessa.

Ecco cosa hanno chiesto i nostri concittadini:
  • una "cura" migliore nella raccolta dei rifiuti presso il cimitero cittadino;
  • una "cura" migliore nella "nettezza urbana", in particolare nei "sobborghi" di Alessandria;
  • porre rimedio al dissesto, evidente, della rete stradale;
  • realizzare una comunicazione quotidiana ed efficace su quanto l'Amministrazione Comunale "fa" per Alessandria;
  • la "bellezza", peraltro presente in città, riceve poca "cura" e quindi quest'ultima deve essere adeguata;
  • stimolare la comunicazione fra i concittadini che sembrano non parlarsi: manca una "rete;
  • combattere la sporcizia, ritenuta uniformemente diffusa;
  • una "cura" migliore e continua del verde pubblico, elemento in cui una volta Alessandria primeggiava (un caso per tutti e cioè lo stato in cui versano i giardini pubblici che avrebbero anche bisogno di una sorveglianza continua per evitare lo "spaccio" alla luce del sole);
  • promuovere una nuova edizione di "Aperto per cultura" con più sedi di performance, più "lunga" come durata e con una informazione più capillare;
  • trovare qualcuno che "smuova" la città, pescando soprattutto tra i giovani che sono considerati poco "protagonisti" positivi in questo;
  • promuovere il senso civico, nel senso che l'amore per la città non dovrebbe manifestarsi solo con l'offerta di "feste" a getto continuo;
  • risollevare la situazione economica della città utilizzando tutte le risorse a disposizione dell'Amministrazione comunale e combattendo una percezione, molto diffusa, di essere una "area depressa";
  • promuovere una informazione più tempestiva e capillare sugli eventi che si svolgono in città e sulle connesse modifiche alla viabilità;
  • combattere la decadenza del "centro storico" ;
  • promuovere i servizi ai concittadini offerti dall'Amministrazione comunale presso i medesimi.
Queste riflessioni le trasmettiamo agli organizzatori della Festa del Pensiero, alla Comunità Scout di Alessandria, alla Sindaca ed al Vescovo, nonchè agli organi di stampa locali, nella speranza che possano contribuire, pur nella loro semplicità, alla costruzione di una comunità cittadina che voglia bene alla ad Alessandria ed a chi ci vive.

Buona Strada a tutti dalla Comunità del Masci di Alessandria.

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI