venerdì 2 dicembre le imprese del grande ciclista Giovanni Gerbi al Teatro Sociale di Valenza


 

Al Teatro Sociale di Valenza le imprese di Giovanni Gerbi, pioniere del ciclismo professionista

 

Venerdì 2 dicembre in scena "Diavolo rosso", spettacolo della compagnia alessandrina Coltelleria Einstein.

Prima nazionale

 

 

Uno spettacolo per ricordare Giovanni Gerbi, considerato un vero pioniere del ciclismo professionista. Succede al Teatro Sociale di Valenza venerdì 2 dicembre (ore 21) con la prima nazionale del testo "Diavolo rosso - imprese & mitiche astuzie del grande campione Giovanni Gerbi" messo in scena dalla compagnia alessandrina Coltelleria Einstein.

Attraverso le parole di Giorgio Boccassi, nipote del ciclista, si potranno rivivere le imprese del "Diavolo Rosso", questo il nome di battaglia di Gerbi, nato nel 1885 alle Trincere, piccola frazione di Asti.

È vero, non vinse mai il Giro d'Italia che però corse più volte, né il Giro di Francia, ma incarnò al meglio lo spirito del ciclismo nascente. Oltre a possedere potenza e volontà eccezionali, Gerbi è stato uno dei primi ad applicare nuove tattiche e strategie (fare i sopralluoghi per studiare le corse, usare il massaggio prima e dopo le gare, adattare gli elementi della bici per migliorare la posizione in sella). È stato amato dai suoi tantissimi tifosi, rispettato e odiato dai suoi rivali, che ne temevano la resistenza e l'abilità. Il suo era un ciclismo fatto di coraggio, intraprendenza, tenacia, astuzia, tecnica.

Lo spettacolo ripercorre le grandi imprese del campione e le rivalità con altri grandi quali Cuniolo, Ganna, Galetti, Rossignoli, rievocando le indimenticabili corse ciclistiche di quei tempi. Corse che erano vere battaglie: forature, strade polverose, bici di dieci o dodici chili, percorsi di 600 chilometri, incontri con mandrie e greggi di pecore, fermate nelle osterie per rifocillarsi, cani e gatti tra le ruote, tifosi scatenati e spesso violenti, spari e frustate.

Nel racconto teatrale appassionante e furibondo, come una tappa combattuta, emergono quegli anni del primo Novecento quando si inventava il nuovo futuro, anche nello sport.

Giorgio Boccassi è il nipote del fuoriclasse, e questa illustre parentela lo induce a rievocare quei tempi eroici: il Supereroe dalla potenza infernale e dalle astuzie diaboliche, un personaggio mitico, come Ercole, Ulisse, Spiderman e Iron Man.

 

"Diavolo rosso - imprese & mitiche astuzie del grande campione Giovanni Gerbi" è scritto e interpretato da Giorgio Boccassi. La produzione è della compagnia Coltelleria Einstein, gruppo teatrale nato ad Alessandria nel 1985 come progetto teatrale di due artisti, Giorgio Boccassi e Donata Boggio Sola, che firmano anche la regia dello spettacolo.

Oggetti di scena di Beatrice Boggio Sola; tecnico luci e suoni Massimo Rigo; organizzazione Pier Paolo Casanova; partner sportivo ASD "Fausto e Serse Coppi a Castellania".

 

Biglietti: intero 20 euro; ridotto 15 euro.

Per gli aderenti al programma FIDATY della grande catena di distribuzione ESSELUNGA l'accesso alle repliche della stagione è possibile grazie allo speciale coupon verde (del valore di 12 euro) a loro riservato.

 

Prevendite e informazioni: il botteghino del Teatro Sociale di Valenza è aperto in via Garibaldi 58 da martedì a venerdì dalle 16 alle 19; sabato dalle 10 alle 13. Per contatti: tel. 0131.942276 - 324.0838829

www.valenzateatro.it

Facebook: Teatro Sociale di Valenza

 

La stagione APRE del Teatro Sociale di Valenza ha il sostegno di Comune di Valenza, circuito Live Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale dello Spettacolo, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Regione Piemonte, e trova quali partner artistici l'associazione Amici del Jazz di Valenza, Teatro della Caduta, capofila del festival Concentrica - rassegna fuori mercato, la rete piemontese con i migliori spettacoli d'innovazione italiani; tra i partner anche Esselunga, che, tramite il progetto Fidaty, ha inteso promuovere le stagioni dei più importanti dei teatri di Lombardia e Piemonte.



 

 


 

--
Marta Cazzulo
Ufficio Stampa Teatro Sociale di Valenza
--
Teatro Sociale di Valenza
corso Garibaldi, 58
Tel.0131.942276 - 324.0838829

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI