MONFORTINJAZZ - dal 10 luglio al 2 agosto a Monforte

Cinque grandi serate, dal 10 luglio al 2 agosto, per Monfortinjazz, rassegna che resiste nel panorama degli appuntamenti più interessanti dell'Italia settentrionale e che ha trovato nuova forza nel recente rinnovamento della struttura dell'Associazione Monforte Arte che, in modo del tutto volontario, ne regge i destini da ormai trentanove anni. Un cartellone di rilievo che, nel segno dell'eclettismo, unisce in un unico programma nomi importanti del panorama italiano e internazionale.

L'avvio è con il concerto dei Los Lobos, giovedì 10 luglio, in uno dei due concerti italiani che vedranno i lupi di East L.A. presentare i brani della loro lunga carriera marchiata d'incredibili successi. La rock band, che ha saputo crearsi un'identità inconfondibile unendo rockabilly, blues, jazz alla musica tradizionale latina, affrontando temi politici e sociali con la sottigliezza dei suoi testi, ha vinto diversi Grammy Award, tra cui uno per quella "Mariachi Suite" che figura nella colonna sonora del secondo capitolo della "Trilogia del Mariachi" di Robert Rodriguez, "Desperado". Loro anche la colonna sonora de "La Bamba", il film diretto nel 1987 da Luis Valdez: uno straordinario successo internazionale interpretato nel film dalla stessa band! I Los Lobos sono David Hidalgo (voce, chitarra, fisarmonica, percussioni, basso, tastiere, batteria, violino, banjo), Louie Perez (batteria, chitarra, percussioni, voce), Cesar Rosas (voce, chitarre, mandolino), Conrad Lonzano (basso, guitarron, voce) e Steve Berlin (sassofoni, percussioni, flauti, Midisax, armonica, melodica).

Il 16 luglio è la volta di Branford Marsalis per il concerto con il suo straordinario quartetto intitolato An evening with Branford Marsalis. Improvvisatore di razza capace di produrre musica personale e di qualità, il cinquantacinquenne Branford, fratello maggiore del trombettista Wynton Marsalis è un sassofonista sopraffino, sia al tenore sia al soprano, progredito costantemente negli anni, sino ad arrivare a quella piena maturità che promette oggi un concerto intenso, entusiasmante e divertente. Una musica incentrata naturalmente sull'aspetto melodico, contenente un po' tutti gli ingredienti tradizionali del jazz, proposta con la collaborazione di musicisti come Joey Calderazzo al piano, Eric Revis al basso e Justin Faulkner alla batteria.

Arriva per un'attesissima data in Langa il Vivavoce Tour di Francesco De Gregori il 24 luglio, che porterà nella dimensione intima e specialissima dell'Auditorium Horzowsky di Monforte un concerto che vede De Gregori in gran spolvero. Il principe – che è descritto come rilassato, scherzoso, addirittura confidente nei concerti di questa trionfale tournée - proporrà dal vivo il suo ultimo doppio album che l'ha visto rivisitare con nuovi arrangiamenti ventotto brani tratti dal suo straordinario repertorio. In questa sua nuova avventura, il cantautore è affiancato da una "bella banda" (come ama definirla lui): accanto ai collaboratori di vecchia data, tra i quali il bassista Guido Guglielminetti e la violinista Elena Cirillo, troviamo Giorgio Tebaldi al trombone, Giancarlo Romani alla tromba e Stefano Ribeca al sax.

Il 26 luglio gli amanti delle sonorità delicate e rigorosamente acustiche non potranno mancare a una delle due uniche date esclusive in Italia dei Kings of Convenience impegnati nel tour celebrativo dedicato al loro più famoso disco, il "programmatico" Quiet Is The New Loud, che li lanciò sulla scena internazionale prima della consacrazione vera e propria con Riot On An Empty Street. Il duo norvegese, vera e propria icona indie pop, ha saputo negli anni conquistare un pubblico sempre più ampio e trasversale grazie alle loro lievi ballate che racchiudono il meglio delle sonorità folk e jazz. Erlend Øye and Eirik Glambek Bøe, spesso accostati dalla stampa a cantautori del calibro di Nick Drake e Simon & Garfunkel offriranno le canzoni intimiste e delicate di Quiet is the new Loud: le loro chitarre acustiche, il loro intreccio di voci quasi mantrico, gli accenni lievi di pianoforte e il capolino del suono vibrante dei violini troveranno un ideale palcoscenico nella splendida location dell'Auditorium Horzowsky.

Grande chiusura il 2 agosto, con Raphael Gualazzi che porterà a Monforte il suo Jazz me Up Summer tour. In uno show travolgente e dinamico, l'inconfondibile sound internazionale di Gualazzi spazierà tra grandi classici e standard jazz che hanno fatto la storia musicale del nostro secolo, e che per Raphael sono da sempre un riferimento, colonne della sua formazione artistica e discografica. Raphael Gualazzi, alla voce e al piano sarà accompagnato in questo concerto di pura emozione da un quartetto multietnico: Ema Otu al basso e contrabbasso, Laurent Miqueu alla chitarra, Gigi Faggi alla tromba e Gianluca Nannini alla batteria.

Al termine del concerto si brinderà alla conclusione della 39° edizione di Monfortinjazz con una degustazione di Barolo offerta dai produttori locali.

La manifestazione è organizzata dall'Associazione Monforte Arte in collaborazione con Ponderosa Music & Art, è promossa dal Comune di Monforte, patrocinata dalla Regione Piemonte con il contributo della Fondazione CRC. 

Tutti i concerti in cartellone avranno inizio alle 21.30. 

Per info e prevendite 334 9449226 www.monfortinjazz.it 


UFFICIO STAMPA
adfarmandchicas
Corso Regina Margherita 87 - Via Rossini 25
10124 - Torino  (IT)
tel e fax +39 011 3199871
cell 339 2425021
www.adfarm.it

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI