Scuola Morbelli Alessandria: a fine anno i genitori recitano per i bambini - martedi 9 giugno 2015 ore 21 alla scuola Media Straneo

Buongiorno. Desidero sottoporre alla vostra attenzione l'originale iniziativa proposta dal neo costituito Comitato Genitori della scuola primaria e dell'infanzia Morbelli. Una recita di fine anno diretta e interpretata dai genitori per i bambini. La recita si svolgerà martedi 9 alle ore 21 alla scuola Media Straneo.
In
​seguito 
la presentazione dell'evento e alcune immagini.
Cordiali saluti, Cristina Ferrarino

​-

Buonasera a tutti e grazie di essere venuti.
Questa sera non sono qui soltanto come insegnante dell'IC Straneo ma principalmente in veste di mamma. 
I miei due bimbi, Chiara e Simone, che sono qui in prima fila, frequentano entrambi la scuola primaria Morbelli. In quanto mamma, sono membro attivo del Comitato genitori, il valore aggiunto che quest'anno la scuola Primaria e dell'Infanzia Morbelli può vantare.

Che cos'è il Comitato Genitori? E' semplicemente un gruppo di persone, attualmente circa una quarantina tra mamme papà e nonni, che da tempo collabora assiduamente con il corpo docente nelle varie iniziative di supporto alle attività scolastiche e che quest'anno si è costituito formalmente in Comitato.

Il Comitato Genitori questa sera vi presenterà lo spettacolo "Il nostro giro del mondo", liberamente tratto dal testo "Il giro del mondo in 80 giorni" di Jules Verne.

Perché questo testo? Sicuramente una spinta è derivata dal carattere fortemente multietnico della scuola Morbelli. Come avete potuto vedere dal bellissimo video realizzato dal Mediatore culturale Ahmed, una delle cose più belle della nostra scuola è che davvero per fare il giro del mondo basta poco: è sufficiente fare un giro nelle classi per trovare una rappresentanza di tutti i popoli della terra. 

Il motivo della scelta, però, non è solo questo. Il testo "Il giro del mondo in 80 giorni" quest'anno è stato il filo conduttore di un grande progetto di Ricerca Azione che l'Istituto Comprensivo Straneo porta avanti già da diversi anni col sostegno e la collaborazione entusiastica del professor Domenico Chiesa, presidente del Forum Scuola Educazione per la Regione Piemonte.

Tale progetto di Ricerca Azione si sviluppa a partire dai bambini della scuola dell'infanzia fino ai ragazzi della scuola secondaria e abbraccia due aree: l'area Linguistica, con particolari riferimenti al concetto di Cittadinanza, e l'area Scientifica. Tutti le iniziative di fine anno proposte dall'Istituto Straneo in questi giorni hanno come tema proprio "Il giro del Mondo".

Mr. Fogg, il protagonista del libro, uomo preciso ed abitudinario, fa una scommessa con quattro suoi amici: dovrà riuscire a girare il mondo intero in soli ottanta  giorni.  Ed  ecco che, improvvisamente, tutto cambia. 

Inizia  un  viaggio  straordinario,   attraverso  il  quale scopre  culture  diverse,   popoli  con  abitudini   molto  differenti, con diverse religioni…  Visita  luoghi  di  enorme  interesse  archeologico, dai quali  si evince la saggezza dei popoli antichi. Capisce, quindi,  che solo lo scambio e l'unione con altre etnie può rendere veramente ricchi.

Come Mr Fogg, anche noi abbiamo fatto la nostra scommessa…

Generalmente alla fine dell'anno i genitori stanno comodamente seduti da quella parte e attendono di vedere ciò che con grande piacere, ma anche con fatica, i bambini hanno imparato durante l'anno. Beh… noi questa sera abbiamo voluto invertire i ruoli: come vedete i bambini sono seduti lì mentre noi, da questa parte, cercheremo di farli divertire.

In realtà non è stato affatto facile… per i bambini è naturale improvvisarsi attori, cantanti, ballerini. Per noi grandi molto meno…

Vi chiediamo di non essere troppo critici e non vi promettiamo uno spettacolo perfetto (tra l'altro il nostro giro del mondo si è svolto in metà tempo perché abbiamo lavorato assiduamente a questo spettacolo per una quarantina di giorni) ma vi assicuro che ognuno di noi ha dato davvero il meglio. Non solo ci siamo improvvisati attori e registi ma anche costumisti, scenografi, trovarobe… abbiamo pitturato, incollato, tagliato, cucito e chi più ne ha più ne metta! Per non parlare dei papà che, se pure a recitare sono in minoranza, hanno dato una grossa mano dietro le quinte dedicandoci i loro sabati mattina e le loro pause pranzo per montare le scenografie. E poi le amiche, i vicini di casa, le colleghe, i collaboratori costretti a fare gli straordinari per tenere aperta la scuola fuori orario.

Per questo vi posso dire con certezza che poco importa quello che succederà tra un attimo perché noi la nostra scommessa l'abbiamo già vinta: malgrado gli impegni siano stati tanti e la fatica pure, ognuno di noi ha davvero creduto in questa impresa e ha dato il meglio di sé. E' stato sempre un piacere venire alle prove e vedere che, malgrado all'inizio ci portassimo dietro la stanchezza e la tensione delle nostre giornate, nel giro di pochissimo tutte queste sensazioni si stemperavano, il clima diventava sereno e addirittura si finiva sempre con delle grosse risate. Ci siamo divertiti a riprenderci e a fotografarci durante le prove e vi assicuro che le serate passate a ridere di gusto rivedendo le immagini e i filmati sono state davvero tante.

Abbiamo creato un gruppo su whatsapp  e in questo periodo non c'è stato sabato, domenica o sera dopo cena in cui non siano arrivati messaggi postati a raffica mentre, magari a spasso con la famiglia, qualcuno trovava un oggetto, un abito che avrebbe potuto servire per lo spettacolo oppure aveva sentito dire che tizio forse aveva la tale altra cosa che ci poteva essere utile. Questo, letto tra le righe, ci ha detto una cosa importante: che il nostro pensiero, malgrado la stanchezza, la fatica e l'impegno, era sempre lì e che in fondo in fondo ci siamo divertiti tutti a preparare questo spettacolo. Credo proprio che da domani ci sentiremo tanto vuoti e ci chiederemo che cosa c'è da fare visto che non avremo più tutti questi impegni…

Bene, non voglio dilungarmi oltre, vi dico solo che prima di entrare nel vivo dello spettacolo vedrete un breve ma bellissimo video, realizzato dalla collega Marina Ombrato che ci aiuterà a comprendere meglio la storia che stiamo per raccontarvi. 

Spero davvero che questa sera riusciremo a trasmettervi anche solo una piccola parte dell'entusiasmo che abbiamo messo in questa avventura… Buon divertimento!!

Nessun commento:

Posta un commento

POST RECENTI